GUARDA I MODULI DI CUI E' COMPOSTO IL CORSO

Gregg Braden

Gregg Braden

Modulo 1 | La battaglia silenziosa per la nostra storia

Nel primo modulo della Masterclass Gregg descrive la battaglia silenziosa che si sta svolgendo per controllare l’idea che abbiamo di noi stessi: la nostra storia umana. L’idea che abbiamo di noi stessi è molto più di un concetto filosofico: determina il nostro modo di risolvere i problemi, le relazioni che scegliamo, il modo in cui curiamo il nostro corpo e il corpo dei nostri figli, persino le leggi e le politiche su cui fondiamo le nostre comunità, società e nazioni. Gregg identifica le numerose sfaccettature di questa battaglia e spiega come puoi riprendere il controllo della tua storia e del ruolo che svolgi nell’evoluzione dell’umanità. Ti spiega anche come un cambiamento nella tua storia può innescare cambiamenti nella tua vita, trasformandola in un’avventura in perenne evoluzione verso stati superiori di coscienza e capacità più avanzate di quelle fornite da qualunque tecnologia.

Modulo 2 | Il confine sempre più labile tra uomo e macchina

In questo modulo Gregg esplora una questione fondamentale: se i progressi tecnologici ci stanno potenziando in modo significativo o ci stanno facendo perdere il contatto con la nostra connessione umana più profonda, creando una “generazione digitale” isolata e disconnessa che non è più in grado di vivere un’autentica intimità. Poi discute dello scenario che si sta delineando, ovvero impianti di microchip che si interfacciano con i neuroni, robot androidi e la tendenza a credere che questa fusione tra uomo e macchina potrebbe garantirci una maggiore longevità. Gregg esplora anche le implicazioni che potrebbero derivare dall’attribuzione di diritti umani ai robot, come la possibilità di sposarsi tra uomini e robot o di acquistare un piccolo robot per avere un figlio che resta per sempre bambino.

Modulo 3 | Abbracciare il transumanesimo o no: Perché questa scelta è importante

In questo modulo Gregg spiega perché noi esseri umani possiamo considerarci una “tecnologia soft”, composta di circuiti soft, antenne soft e neuroni programmabili, configurati per captare l’energia sottile, i regni sottili e le espressioni più sottili della vita. Quindi espone le evidenze scientifiche dei danni che la tecnologia ci ha già causato e le conseguenze che tutto questo comporta sul piano biologico, come il calo dei tassi di fertilità, l’atrofia di quei sensi sottili e l’aumento di stili di vita passivi. Partendo da queste premesse, Gregg dimostra che ogni giorno puoi scegliere quanto di te lasciare alla tecnologia e quanto invece puoi impegnarti attivamente nell’esplorazione e nell’evoluzione delle tue super-capacità nel percorso alla scoperta di chi sei veramente.

Modulo 4 | Non siamo quello che ci è stato detto. Siamo più di quello che abbiamo immaginato.

In questo modulo Gregg rivela le scoperte scientifiche che gettano nuova luce sulle nostre misteriose origini e sulle nostre stupefacenti potenzialità, quindi spiega perché queste scoperte sono così importanti nel quadro più ampio della nostra storia in divenire e chiarisce come si collegano al grande mistero che sta al centro della nostra esistenza: Chi siamo? Gregg identifica e discute le evidenze biologiche che supportano la teoria di un intervento antico nella nostra evoluzione, che ha portato allo sviluppo delle speciali capacità che ci distinguono in quanto esseri umani: la capacità di provare simpatia, empatia, compassione, di attivare un’autoregolazione cosciente, di coltivare un rispetto reverenziale per la vita e risolvere problemi con un approccio contemplativo. Ti insegna anche come puoi usare la più profonda conoscenza di te stesso per superare vecchie paure e convinzioni che rischiano di limitare la tua capacità di esprimere il tuo pieno potenziale.

Modulo 5 | Cambia la tua vita a comando

In questa parte della Masterclass Gregg esplora le implicazioni rivoluzionarie del Progetto Genoma Umano, la scoperta che ha ribaltato completamente la nostra comprensione della genetica e ha dimostrato che per il controllo della nostra identità genetica abbiamo un potere molto superiore a quanto si credeva in passato. Gregg ti aiuta a capire come la neuroplasticità e le nuove scoperte nell’ambito della bioplasticità e della plasticità genetica consentono a te (e a ogni essere umano) di accedere a potenzialità super-umane. Quindi ti insegna come puoi accedere attivamente a quelle potenzialità nella tua vita quotidiana e impegnarti in pratiche di autoevoluzione che ti permetteranno non solo di trasformare la tua vita ma anche di esercitare un’influenza positiva nella tua famiglia e nella tua comunità.

Modulo 6 | La tecnologia siamo noi

In questo modulo Gregg esplora la filosofia emergente secondo la quale i nostri prodotti creativi – dalla musica ai libri, dall’arte alle canzoni fino ai film hollywoodiani – di fatto sono espressioni della coscienza che informa se stessa sulle sue capacità e sul suo potenziale. Dopodiché esamina i motivi per cui molte invenzioni hi-tech, come circuiti elettrici, antenne, sistemi di memorizzazione di informazioni e codici programmabili, imitano le funzioni essenziali della biologia umana, e illustra esempi dell’antica saggezza che ci ricordano di questa profonda verità. Gregg spiega anche che le recenti scoperte nel campo della neurologia rivelano che hai il potere di autoregolare la tua biologia a un livello che precede i geni, sintonizzarti con l’intelligenza del tuo cuore e usare la tua biologia per auto-sincronizzare i sistemi vitali del tuo corpo.

Modulo 7 | Macchine soft e bioprogrammabilità

In questa parte della Masterclass Gregg esplora il “nulla” dello spazio e ciò che contiene (ecco un’anticipazione: non esiste lo spazio vuoto). Si concentra in particolare sulla scoperta del Bosone di Higgs e del Campo quantico di Higgs, e spiega che tutti noi esistiamo sotto forma di perturbazioni energetiche: increspature di energia che emergono e si dissolvono continuamente in quel campo. La recente scoperta del legame tra le emozioni umane, i geni e questo campo rivela che possiamo impegnarci più attivamente per governare il modo in cui la nostra personale “increspatura” appare e funziona all’interno del campo. Inoltre, Gregg si sofferma sulla capacità delle nostre emozioni di alterare il nostro DNA per poi influenzare i fotoni dell’ambiente che ci circonda.

Modulo 8 | Il sistema operativo umano

In questo modulo Gregg esplora il potere delle parole che usiamo, la loro capacità di plasmare i nostri pensieri e persino di determinare ciò che siamo in grado di pensare. Unendo la scienza moderna e i principi della saggezza antica, esamina le affinità tra il corpo e la mente umani e il modo in cui il sistema operativo di un computer è progettato per funzionare: attraverso l’esempio, la tecnica e l’esperienza. Quindi ti insegna ad accedere al sistema operativo del tuo corpo e della tua mente per programmarlo, per regolare autonomamente il tuo sistema nervoso, le tue emozioni e percezioni e gli stimoli epigenetici del tuo corpo.

mctaggart

lynne mctaggart

Modulo 9 | Non esiste una cosa isolata

Nel suo primo modulo Lynne spiega che alcune ricerche condotte da biologi di frontiera, psicologi e sociologi hanno rilevato che gli individui sono molto meno individuali di quanto si credeva in passato. Tra le più piccole particelle del nostro essere, tra il nostro corpo e l’ambiente che lo circonda, tra noi e tutte le persone con cui entriamo in contatto esiste un Legame, una connessione così integrale e profonda da rendere inconsistente la linea di demarcazione tra la fine di una cosa e l’inizio di un’altra. L’aspetto più essenziale della vita non è la cosa isolata – che sia una particella subatomica o un essere vivente pienamente sviluppato – ma la relazione. In questa connessione risiede la chiave della vita di ogni organismo, dalle particelle subatomiche alle società su vasta scala. In effetti, nel senso più basilare, non esiste una cosa isolata. 

Gli argomenti includono:

  • La caccia alla “cosa”: perché gli scienziati non sono mai riusciti a isolare la più piccola unità dell’Universo.
  • Perché non siamo entità individuali ma siamo costruiti da fuori.
  • Siamo continuamente influenzati da tutto ciò che esiste nel nostro ambiente, anche dal sole e dagli altri pianeti, che possono persino influire sui nostri pensieri.

Modulo 10 | Siamo sistemi energetici

In questo modulo Lynne indaga gli aspetti della nuova scienza dai quali emerge che i nostri corpi non comunicano attraverso la casualità della chimica ma tramite una sottile corrente di luce e di segnalazione molecolare elettromagnetica. Questa segnalazione attraversa i confini del nostro corpo ed è il nostro principale sistema di comunicazione con l’Universo. 

Gli argomenti includono:

  • Siamo un vibrante pacchetto di energia nel Campo del Punto Zero.
  • L’energia, non la chimica, è il sistema di comunicazione del corpo.
  • Gli esseri umani emettono una sottile corrente di luce che cambia in base ai nostri pensieri.
  • La scoperta di Karl Pribram: il cervello non è un deposito di informazioni ma un trasduttore, un’antenna che invia e riceve segnali.

Modulo 11 | La materia mutevole

In questa parte della Masterclass Lynn spiega che ogni particella subatomica non è una cosa solida e stabile ma esiste semplicemente come potenzialità di una futura espressione di sé. È il principio che gli scienziati definiscono “sovrapposizione”, o somma, di tutte le probabilità, come una persona che guarda la propria immagine in una sala piena di specchi. Queste scoperte, che si devono ai pionieri della fisica quantistica, suggeriscono che al suo stadio più elementare la materia fisica non è solida e stabile: in effetti a quello stadio non è nulla.

Lynne esplora la stupefacente capacità delle particelle quantiche di influenzarsi a vicenda, anche in assenza di tutti quei fattori che la scienza ritiene responsabili dell’influenza, come uno scambio di forze a una velocità finita. Dopo essere entrate in contatto, le particelle mantengono anche a distanza un misterioso ascendente reciproco. Le azioni di una particella subatomica – per esempio l’orientamento magnetico – influenzano istantaneamente l’altra, a prescindere da quanto le due particelle sono distanti. L’unica cosa che stabilizza le particelle subatomiche in uno stato determinato è l’intervento di un osservatore. Tutto questo indica che la materia è mutevole e che esiste un processo partecipativo tra osservatore e fenomeno osservato.

Gli argomenti includono:

  • Il mondo quantico è paragonabile a una gelatina ancora informe.

  • Tutto è in contatto con tutto ciò che esiste attraverso una comunicazione non locale.

  • I nostri pensieri – il nostro coinvolgimento nel mondo che ci circonda – inducono la gelatina ad addensarsi e a prendere forma.

Modulo 12 | I pensieri sono cose che influenzano altre cose

Come insegna Lynne in questo modulo, le leggi di Isaac Newton descrivevano un Universo in cui tutti gli oggetti si muovono nel tempo e nello spazio tridimensionale della geometria in base a determinate leggi che governano il movimento. La materia era considerata integra e autonoma, delimitata da confini stabili.

Secondo questa visione del mondo, per esercitare un’influenza su un corpo sarebbe necessario un intervento fisico: una forza di collisione. Per cambiare lo stato di una cosa bisognerebbe quindi scaldarla, bruciarla, congelarla, farla cadere o colpirla.

Ma le nuove evidenze dimostrano che i pensieri oltrepassano qualunque soglia e sono capaci di influenzare cose e persone.

Una considerevole mole di studi che esplorano la natura della coscienza, condotti per oltre trent’anni in prestigiosi centri di ricerca internazionali, dimostra che i pensieri sono in grado di influenzare qualunque cosa, dalla macchina più semplice all’organismo vivente più complesso.

Questa evidenza suggerisce che le intenzioni e i pensieri umani sono un “qualcosa” di fisico che ha lo straordinario potere di cambiare il nostro mondo. Ogni nostro pensiero è un’energia tangibile dotata di un potere trasformativo. Un pensiero non è solo una cosa: è una cosa capace di influenzare altre cose.

Gli argomenti includono:

  • I pensieri sono più potenti di qualunque farmaco.

  • I pensieri possono influenzare praticamente qualunque sistema corporeo.

  • Il nostro cervello è brillante ma ignaro: perché non riesce a distinguere tra azione e pensiero?

  • Dalle macchine agli esseri umani: il potere dei pensieri per modificare la materia.

  • Le implicazioni della nuova tecnologia.

Modulo 13 | I poteri oltre lo spazio e il tempo

Come spiega Lynne in questa parte della Masterclass, comunemente si crede che l’intenzione operi in base al presupposto convenzionale della legge di causa ed effetto, secondo cui la causa precede sempre l’effetto. Se A causa B, allora A dev’essere accaduto per primo. Questo presupposto riflette una delle convinzioni più radicate nella nostra società, cioè che il tempo sia una progressione lineare e unidirezionale. Allo stesso modo, siamo convinti che le nostre intenzioni possano verificarsi solo nel futuro. Crediamo che ciò che facciamo oggi non possa influire su ciò che è accaduto ieri. Ma un corpus di evidenze scientifiche sul potere dei nostri pensieri invalida questi presupposti sul rapporto di causalità. Le ricerche dimostrano chiaramente esempi di effetti invertiti nel tempo in cui l’effetto precede la causa.

Studi approfonditi dimostrano che i pensieri possono influenzare qualunque cosa a prescindere da quando vengono formulati, e in realtà possono funzionare meglio se non sono soggetti a una convenzionale sequenza temporale o a un convenzionale rapporto di causalità. È una scoperta straordinaria sul nostro potere di creare la realtà in qualunque momento.

Gli argomenti includono:

  • La guarigione fuori dal tempo.

  • Vedere oltre il tempo e lo spazio.

  • Intenzione: l’irrilevanza della distanza

Modulo 14 | Il potere di guarigione della comunità

In questo modulo Lynne chiarisce perché l’impulso essenziale di ogni forma di vita non è la prevaricazione ma la volontà di connettersi. Il nostro istinto naturale ci porta sempre a cercare la comunione con l’altro, a uscire dall’atomizzazione della nostra individualità per entrare nell’olismo del gruppo. La qualità essenziale della natura umana è la connessione profonda, non la competizione: non siamo fatti per vivere una vita di isolamento all’insegna della sopravvivenza egoistica.

L’umanità è profondamente tribale: la dimensione che più ci fa sentire a nostro agio è quella di piccoli gruppi in cui siamo parte di un tutto. Soddisfare la nostra urgenza primaria – non starcene in disparte ma sperimentare un senso di appartenenza, specialmente con le persone che fanno parte del nostro contesto di vita più immediato – può essere così indispensabile alla nostra esistenza da diventare questione di vita o di morte.

Il nostro bisogno di connessione è così potente che il Legame che possiamo instaurare con il gruppo diventa la chiave più importante per la nostra salute, ed è anche la chiave per comprendere le potenzialità umane ancora inesplorate.

Gli argomenti includono:

  • Siamo tutti influenzatori ambulanti.

  • La comunità può surclassare la genetica.

  • Perché i giapponesi smentiscono i genetisti.

Modulo 15 | Il pensiero amplificato – L’Intention Experiment

Poiché la fisica quantistica e la nuova scienza hanno ribaltato tutto ciò che credevamo di sapere sulle nostre capacità innate, Lynne ha deciso di testare queste capacità all’estremo. Era curiosa di verificare l’implicazione delle nuove scoperte, cioè che i pensieri sono effettivamente “qualcosa” che ha la capacità di mutare la materia fisica.

Nel 2007 Lynne ha radunato un consorzio di scienziati di prestigiose università per condurre un esperimento continuativo in cui periodicamente arruolava i suoi lettori in qualità di formulatori d’intenzione collettiva. I lettori erano invitati a inviare un pensiero specifico per influenzare un dato target in laboratorio. Il target era determinato da uno scienziato del consorzio, che poi provvedeva a misurare i risultati per verificare se i pensieri avevano prodotto dei cambiamenti. L’Intention Experiment si è sviluppato al punto da diventare il più grande laboratorio scientifico del mondo, coinvolgendo centinaia di migliaia di lettori di Lynne da oltre cento paesi nei primi esperimenti controllati sul potere dell’intenzione collettiva. Anche il test più semplice è stato condotto in rigorose condizioni scientifiche.

Nei trentatré esperimenti che Lynne ha svolto finora, ben ventinove hanno evidenziato cambiamenti misurabili, e nella maggior parte dei casi si tratta di cambiamenti significativi.

In questa parte della Masterclass, Lynne esamina le implicazioni di questi esperimenti a distanza riguardo al nostro potere e alla nostra capacità di guaritori di gruppo.

Gli argomenti includono:

  • L’effetto specchio dell’intenzione.

  • Il senso trasformativo dell’unità.

  • Il potere della rete psichica.

Modulo 16 | Il Potere dell’Otto

Un anno dopo aver avviato gli esperimenti mondiali sul potere dell’intenzione, Lynne ha deciso di riprodurre lo stesso processo in scala ridotta nei suoi seminari, radunando i partecipanti in gruppi di otto persone circa per vedere cosa sarebbe successo se avessero provato a guarire un membro del gruppo con l’intenzione collettiva.

In questi esperimenti sul Potere dell’Otto, i partecipanti hanno sperimentato uno stato trascendente identico a quello del grande Intention Experiment, e in molti casi sono state riferite guarigioni istantanee e quasi miracolose sia da parte di chi inviava l’intenzione, sia da parte di chi la riceveva.

Lynne ha registrato centinaia, se non migliaia, di miracoli istantanei nelle vite dei partecipanti. Sono riusciti a guarire gravi problemi di salute che perduravano da tempo. Hanno ricucito relazioni incrinate. Hanno trovato il senso di uno scopo o sono riusciti a lasciare un impiego tedioso per avviare una carriera più avventurosa e gratificante. Molti di loro si sono trasformati davanti ai suoi occhi.

Non era presente uno sciamano o un guru e non erano previsti complicati processi curativi; in effetti non serviva alcuna esperienza precedente. Lo strumento che ha innescato la trasformazione era semplicemente l’intenzione di queste persone radunate in gruppo.

Gli argomenti includono:

  • Il funzionamento di un gruppo basato sul Potere dell’Otto

  • L’importanza di essere specifici nel dire all’Universo ciò che vuoi.

  • L’importanza dell’altruismo per attivare i nostri poteri inesplorati.

lipton

bruce lipton

Modulo 17 | L'evoluzione dell'evoluzione

Nel suo primo modulo Bruce esplora le implicazioni della formulazione di Francesco Bacone sulla missione originaria della scienza moderna – “ottenere una conoscenza che si possa usare per dominare e controllare la Natura” – e la strada sventurata a cui ci ha condotto negli ultimi duecento anni. L’ambizione della scienza a “controllare” la vita si è focalizzata sulle idee emerse dalla teoria evoluzionista. Offrendo una visione in cui la vita sembra essere nata senza l’intervento divino, la teoria evoluzionista proposta dalla scienza ha demolito e soppiantato la precedente versione della civiltà basata sul monoteismo, in cui il mondo occidentale era governato dalla Chiesa in conformità con la “legge” biblica. La teoria evoluzionista ha descritto un meccanismo all’origine della vita che non contemplava il controllo divino o spirituale. La civiltà di oggi, basata sul materialismo scientifico, delinea un mondo in cui la “verità” è fornita dalla scienza e la legge è fornita dalla ragione.

Considerando che la teoria evoluzionista ha svolto un ruolo fondamentale nel plasmare la nostra civiltà, questo modulo si concentra sull’ascesa e il declino di Jean Baptiste de Lamarck, il biologo francese che per primo – cinquant’anni prima che Darwin pubblicasse l’Origine delle specie – ha formulato una teoria dell’evoluzione che secondo la scienza di frontiera rimane tutt’oggi la più accurata. La storia di Darwin è anche una storia di intrighi, dato che “il diritto di priorità” sulla teoria darwiniana spetterebbe al naturalista Alfred Russel Wallace, se non fosse per una cospirazione che ha coinvolto i gradi più alti della scienza e che prende il nome di “delicato accordo”.

Modulo 18 | La culturalizzazione della teoria evoluzionista

La teoria neodarwiniana, che si concentra sulla genetica in rapporto all’evoluzione, ha portato all’idea che “l’evoluzione si basa su una competizione in termini di adattamento nella lotta per la vita.” L’enfasi darwiniana sulla competizione è stata usata per giustificare la violenza e la guerra come strumenti per la sopravvivenza del più adatto e per la supremazia. Questa teoria enfatizza il “fine”, cioè vincere, ma non prevede regole né principi morali riguardo ai “mezzi” con cui raggiungere il presunto “fine”. Oggi, lo squilibrio nella distribuzione delle risorse (per esempio il denaro) rivela le conseguenze autodistruttive della competizione darwiniana per la sopravvivenza del più adatto, dato che l’1 per cento della popolazione ha più ricchezza del restante 99 per cento.

La premessa per un’evoluzione basata sulla competizione è stata posta dalla teoria di Thomas Malthus, secondo la quale la popolazione animale aumenta a velocità maggiore (in progressione geometrica, cioè (2 >4>8>16>32> e così via) delle risorse alimentari provenienti dai raccolti, che crescono in progressione aritmetica (i.e., 1>2>3>4>5> e così via). Questo scarto differenziale porterebbe la popolazione animale, compresi gli esseri umani, a una competizione per le risorse. Ma la teoria di Malthus è fallata, di conseguenza anche la teoria darwiniana è fallata… e ora si sta rivelando pericolosa.

Il fallimento della teoria darwiniana è attestato da recenti scoperte che provano che l’evoluzione della specie non è un processo lento e graduale di cambiamenti che si consumano nell’arco di milioni di anni, ma consiste in lunghi periodi di stabilità ambientale interrotti da brevi periodi di sconvolgimenti ecologici.

Modulo 19 | La conoscenza è potere

Cinque “sconvolgimenti” nella storia del pianeta hanno portato all’estinzione del 70-90 per cento di tutte le forme di vita del pianeta. L’ultimo di questi “eventi di estinzione di massa” è accaduto 66 milioni di anni fa, quando un’enorme cometa si è schiantata sulla penisola vulcanica dello Yucatan, spazzando via i dinosauri e la maggior parte delle altre forme di vita.

Oggi la culturalizzazione della teoria darwiniana rischia di causare il sesto evento di estinzione di massa, che ovviamente coinvolgerebbe la civiltà umana. Il comportamento dell’uomo sta innescando la sua stessa estinzione, che rischia di manifestarsi entro la fine di questo secolo.

Bruce si concentra sulle ragioni per cui stiamo andando incontro a questo rischio evidenziando il ruolo di quattro “miti”, quattro percezioni sbagliate ma fondamentali che hanno programmato in modo scorretto il comportamento della nostra civiltà e ci hanno portato su questo crinale pericoloso. Spiega anche come possiamo fare tesoro della frase di Albert Einstein, secondo cui “non possiamo risolvere i problemi usando lo stesso tipo di pensiero che abbiamo usato quando li abbiamo creati”, e spiega perché dobbiamo adottare questa prospettiva su scala globale per darci la possibilità di evitare il sesto evento di estinzione di massa.

Modulo 20 | Sfatiamo il mito dei geni

Partendo da una panoramica storica, in questo modulo Bruce chiarisce come siamo arrivati a focalizzarci sui geni come parametro essenziale dell’evoluzione umana. Il percorso di questa scoperta parte da Isaac Newton, porta a Charles Darwin, quindi a Gregor Mendel, poi nel 1944 a MacLeod e McCarty e nel 1953 a Watson, Crick e Rosalind Franklin. Il lungo cammino della scoperta del DNA è culminato nella convinzione che la nostra vita è interamente determinata dai geni, secondo una concezione chiamata “determinismo genetico.”

Bruce spiega perché l’intera concezione del determinismo genetico è stata minata alle fondamenta dai risultati del Progetto Genoma Umano. Illustrando la sua interpretazione degli esiti del progetto, Bruce espone la sua rivoluzionaria intuizione per cui i geni non controllano la nostra biologia. Quindi affronta la questione fondamentale: “Se i geni non controllano la nostra biologia, cosa la controlla?”.

Modulo 21 | Il segreto della vita

In questo modulo Bruce esplora i meccanismi della vita cellulare, focalizzandosi sulla struttura e la funzione delle proteine, molecole fondamentali che compongono la nostra anatomia e provvedono al funzionamento della nostra fisiologia. Le molecole proteiche sono i materiali costitutivi della nostra struttura fisica. Quando segnali ambientali complementari si legano alle molecole proteiche, la proteina risponde cambiando forma. E il “movimento” delle molecole proteiche mentre cambiano forma viene usato per creare tutte le funzioni cellulari che determinano la “vita” così come la sperimentiamo.

La scienza convenzionale ritiene che i “segnali” che regolano le proteine siano forniti solo dalla chimica, e questa convinzione è il fondamento dell’industria farmaceutica.

Ma la fisica quantistica ha evidenziato che le vibrazioni energetiche sono cento volte più efficaci nell’attivare la segnalazione delle metamorfosi proteiche che si esprimono nelle nostre esperienze di vita. Le nuove scoperte sulla segnalazione proteica (trasduzione del segnale) forniscono un fondamento scientifico al controllo della “mente” sulla “biologia”. Perciò, una profonda comprensione del modo in cui i segnali ambientali plasmano il comportamento delle proteine nel nostro corpo offre illuminanti intuizioni su come i pensieri possono plasmare la nostra vita.

Modulo 22 | L’epigenetica: il potere della mente sui geni

In questa parte della Masterclass Bruce si concentra sull’attività genetica, che un tempo si credeva fosse controllata esclusivamente dai geni e che ora sappiamo essere plasmata dalla coscienza, dalle convinzioni e dalle emozioni. Bruce illustra i meccanismi con cui i pensieri si traducono in una chimica complementare prodotta dal cervello e spiega come questa chimica controlla i comportamenti del corpo e dei geni. Queste intuizioni rivelano che la mente è in grado di creare la malattia o di guarirla.

La spiegazione di Bruce aiuta a comprendere i meccanismi dell’epigenetica – la scienza che studia la connessione corpo-mente – e ti insegna a usare questa conoscenza per plasmare autonomamente il carattere della tua espressione biologica. Grazie a questa conoscenza hai il potere di riprendere il controllo sulla tua salute e la tua felicità.

Modulo 23 | La membrana cellulare: un processore di informazioni organico

In questa parte della Masterclass Bruce parte dalla combinazione tra i principi della fisica quantistica e la “nuova” biologia per spiegare come i nostri pensieri sono i principali creatori delle nostre esperienze di vita. Bruce esamina i meccanismi molecolari basilari che costituiscono il fondamento del sistema nervoso e illustra le vie di segnalazione con cui il cervello controlla il comportamento e l’attività genetica delle cellule del corpo.

Bruce descrive il funzionamento del plasmalemma, la membrana cellulare che traduce le informazioni ambientali in comportamento biologico in modo non diverso da un chip informatico a base di carbonio. I “BIT” dei dati della membrana sono rappresentati da complessi di recettori e proteine canale inserite nella struttura della membrana, che prendono il nome di proteine integrali della membrana (PIM). Questi complessi proteici rappresentano le unità fondamentali della coscienza definite “percezioni”. I complessi PIM forniscono un parametro fisico per misurare lo status evolutivo. L’osservazione del modo in cui la struttura della membrana si modella e la comprensione delle sue dinamiche funzionali consentono per la prima volta di descrivere non solo la storia passata ma anche il futuro della nostra evoluzione.

Modulo 24 | L’evoluzione consapevole: una teoria evoluzionista che ci permette di prosperare

Nel modulo conclusivo Bruce esplora uno schema ripetitivo a due stadi che offre una visione nuova dei meccanismi evolutivi. Primo stadio: creare l’organismo migliore possibile; Secondo stadio: assemblare comunità di questi organismi per condividere la consapevolezza e un’organizzazione che favorisce collettivamente l’evoluzione dei nuovi organismi. Questo schema descrive il progresso evolutivo che ha portato dai batteri alle amebe agli esseri umani e potenzialmente, nel prossimo futuro, all’Umanità.

Bruce rivela che in realtà siamo esseri energetici (spiriti) che controllano un corpo fisico. La fisica quantistica e la biologia molecolare riconoscono un Universo in cui la nostra identità è connessa a un “segnale” ambientale che esiste a prescindere dal fatto che siamo vivi o morti. Ogni spirito umano (o campo) è espressione di una vibrazione ambientale (frequenza) unica e pertanto siamo tutti parte integrante e inscindibile dell’intero Universo. Le nuove scoperte ora ci offrono una comprensione scientifica del fatto che siamo campi di energia immortale e co-creatori delle nostre esperienze terrene.

Siamo entusiasti e felici di condividere insieme questo percorso di Crescita Personale. Ti aspettiamo!

Il Team My Life

0541 341038

(lun.-ven. 10:00-18:00)

Come funzionano i corsi online

#1 Devo avere un computer particolare per vedere i corsi online?
Puoi guardare i corsi online da qualsiasi computer, di qualsiasi marca (Mac, Windows).
Tieni presente che la qualità della visione dipende dalla qualità della tua linea.


#2 Posso accedere ai corsi online anche da iPad o dal telefono?

Sì certo. Puoi seguirli da qualunque tablet e smartphone.  


#3 Come mi iscrivo ai corsi online?

Clicca sui bottoni d’acquisto per iscriverti.


#4 Quanto tempo devo aspettare per poter vedere i corsi online?

Con il pagamento attraverso carta di credito e PayPal ricevi immediatamente il corso online nella tua Area Personale. Con il pagamento tramite bonifico e contrassegno il corso sarà attivo nella tua Area Personale dopo la verifica del tuo pagamento.


#5 Per quanto tempo il corso sarà a mia disposizione?

Il corso sarà a tua disposizione per 10 anni nella tua area personale.
Se hai scelto di pagare a rate il corso sarà subito disponibile già con il pagamento della prima rata, il mancato pagamento anche di una sola delle rate seguenti impedirà la fruizione del corso finchè il pagamento delle rate sospese non verrà effettuato.


#6 Come funziona la garanzia soddisfatti o rimborsati?

Se per qualsiasi motivo non sarai soddisfatto, potrai chiedere il rimborso completo entro 30 giorni dall’acquisto.


#7 Chi posso contattare per l’assistenza?

Se hai bisogno di assistenza tecnica per guardare i corsi online, contatta My Life all’indirizzo segreteria@mylife.it oppure chiama il numero + 39 0541 341038 dal Lunedì a Venerdì, dalle 10.00 alle 18.00. My Life srl ha sede in Italia e l’assistenza viene fornita sia in Italiano che in Inglese.

 


Disclaimer

Questo corso online contiene gli insegnamenti e le idee dell’autore/autrice relativi all’argomento affrontato nel corso. Con il corso né gli autori né l’editore intendono dispensare consigli medici come forma di trattamento di problemi fisici. L’intento degli autori e dell’editore è di offrire informazioni generali per sostenerti nella ricerca del benessere fisico, emotivo e spirituale; in nessun modo il corso online deve essere inteso come sostituto di diagnosi e trattamenti medici. In caso di disturbi fisici potenziali e/o accertati ti invitiamo a consultare il medico prima di utilizzare le informazioni contenute nel corso. Gli autori e l’editore declinano qualsiasi responsabilità derivante dell’applicazione che intendi fare del materiale proposto nel corso per te stesso o terzi. Il corso online sarà attivo e fruibile nella tua Area Personale per 10 anni dalla data di acquisto. Se hai scelto di pagare a rate, al versamento della prima rata ottieni il diritto alla fruizione del corso per il primo mese, con la seconda rata ottieni il diritto alla fruizione del corso per il secondo mese, e così via mese per mese finchè con il saldo dell’ultima rata ottieni il diritto alla fruizione del corso per complessivi 10 anni dalla data di acquisto.

Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione con qualsiasi mezzo, salvo previa autorizzazione dell’Editore.

My Life 2020 © Evolution Masterclass Online
Copyright ® My Life srl

My Life

Dati societari | Pagamenti e GaranzieContattiPrivacy
Copyright 2007-2020 My Life SRL – P.IVA 03685340402

My Life 2020 ©
Evolution Masterclass Online
Copyright ® My Life srl

My Life

Dati societari | Pagamenti e GaranzieContattiPrivacy
Copyright 2007-2020 My Life SRL – P.IVA 03685340402